News

I nativi digitali – sono tutti coloro che non hanno avuto esperienza diretta del mondo prima che vi fossero computer, pc, smartphone, internet e  files informatici. Certamente possono definirsi a pieno indexwetitolo "nativi digitali" tutti i ragazzi nati dopo il 2000. Hanno in comune di non essere mai entrati in una cabina telefonica e mai visto né utilizzato una macchina per scrivere.
Nel vecchio mondo analogico i libri, la musica, i film, le fotografie, le informazioni erano sempre caratterizzati da una loropecifica fisicità : volumi, dischi, pellicole, stampe, giornali. Con l'avvento del mondo digitale si sono del tutto smaterializzati diventano dei semplici files sui nostri computer, che possiamo portarci appresso in piccoli dispositivi oppure parcheggiare sulla rete Internet per utilizzarli all'occorrenza.
L'affermazione del personal computer ad interfaccia grafica è datata 1985, mentre risale al 1996 l'affermazione definitiva dei sistemi operativi a finestre; è occorso però  ancora del tempo prima che le macchine fossero sufficientemente evolute e diffuse e venissero definissero i formati dei dati, per la loro riconoscibilità e scambio a livello internazionale.
L'avvento degli smartphone collegabili ad internet e del wi-fi, ha in tempi più recenti, certamente apportato una nuova rivoluzione e definitivamente affermato il concetto di "connessione totale" individuale al web.
I "nativi digital"i sono immersi fin da bambini in un mondo caratterizzato da Internet, dalle sue suggestioni, dalla sua velocità esasperata e dalla sua potenza nella trasmissione e condivisione delle informazioni; tutto questo ha profondamente trasformato il modo di relazionarsi, di lavorare, di studiare ed anche di vivere. Difficile, laddove non impossibile risulta spesso il controllo di qualità e la fonte di molte informazioni. Anche delinquenza, frodi e pericoli hanno nuovi nomi, ma obiettivi antichi.  E' quindi di particolare interesse  lo studio degli aspetti educativi,
sociologici, mediatici ed anche psicologici e patologici  inerenti la relazione tra "i nativi digitali" e la realtà che li circonda. Quello che si sta definendo è un mondo tuttavia pieno di opportunità, che non deve spaventare. Difficoltà e rischi vanno letti con attenzione per preparare i giovani ad affrontare la strada ed il futuro che si profila con consapevolezza e senso critico.
Cittadinanza Digitale - Save the Children
Facebook, Ask, twitter - Sost. Comm. Marco Colantoni

Infanzia ed Adolescenza ai tempi del 3.0 - L. Inches
Internet e Nuovi Media - M. Di Marco

 

 

        


Centro Antiviolenza Angelita - Viale L. Canali 1 - 02100 Rieti (RI)