News

Autismo o Disturbo dello spettro autistico ?
AutismoL'autismo nelle sue varie manifestazioni e livelli di gravità, è un disturbo dello sviluppo . Il  DSM5  (versione 5 del 2013-2014)  Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders dell' APA American Psychiatric Association non menziona più il "disturbo pervasivo" né le sindromi di autismo nelle sue diverse declinazioni o sindromi (Rett, Asperger ...) come avvenuto  in precedenza, ma ha unificato la definizione quale "disturbo dello spettro autistico". Il DSM è un manuale che elenca le definizioni dei disturbi mentali condivisi dalla comunità scientifica internazionale,  menzionando i sintomi e le linee guida per la diagnosi.  
Il disturbo dello psettro autistico  è caratterizzato dalla difficoltà di percezione della realtà esterna e di interazione. Si connota immediatamente per la tendenza all'isolamento e l'apparente mancanza di presenza ed interesse relazionale, per l'assenza o scarsità di aggancio visivo e  con comportamenti anomali, dislalie, stereotipie, assenza di concentrazione, problemi espressivi e nel linguaggio.Può essere congiunto a ritardo mentale o altri problemi, con compromissione del linguaggio e delle abilità relazionali. Dal disturbo possono derivare comportamenti resistenti, talora rabbiosi, aggressivi o di isolamento ulteriore, derivanti dal basso livello di soglia di frustrazione.
Con la crescita del bambino, il disturbo si appalesa ulteriormente con la difficoltà di esprimere le emozioni, difficoltà di di empatia e di relazione sociale.
Identificato per la prima volta dallo psichiatra Leo Kanner nel 1943,  è un disturbo di difficile diagnosi, ancora oggi oggetto di continua rivalutazione da parte della comunità scientifica internazionale.  L'accertamento del disturbo avviene generalmente intorno ai 3 anni di vita del bambino.
La diagnosi di Disturbo dello spettro autistico, non esistendo al momento analisi chimiche o esami strumentali in grado di indicarla, viene effettuata sulla base di un percorso di valutazione che prevede l'utilizzo di Test specifici quali ad esempio:
L'ADI-R (Autism Diagnostic Interview-Revised) che è un'intervista raccolta dai genitori, per verificare la presenza di sintomi caratteristici 
L'ADOS-2 (Autism Diagnostic Observation Shedule-2nd Edition) basato essenzialmente sull'osservazione nel gioco - attraverso l'utilizzo di kit di gioco dedicati ed allestimenti  situazionali.  Durante la valutazione, vengono  altresì verificati
il funzionamento cognitivo e le capacità linguistiche.
E
sistono inoltre - a livello internazionale - diversi criteri di classificazione del disturbo dello spettro autistico:
DSM5 (2013-14)  Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders
ICD10 (10°edizione 1994 con aggiornamenti)  (OMS-WHO)  - International Statistical Classification of Diseases, Injuries and Causes of Death -  codifica le malattie e dei problemi correlati, dell’ E’ utilizzato ad uso statistico ed epidemiologico in Italia dall’ISTAT e costituisce riferimento per la salute ed igiene pubblica.
ICF-CY - International classification of human functioning - Children and youth  - che supera la classificazione esclusivamente medica per tener conto di tutti gli aspetti (Menomazioni e funzionalità, lmitazione all'attività e partecipazione sociale). La disabilità viene inquadrata pertanto come esperienza sociale.
Pubblicazioni autismo

 

        


Centro Antiviolenza Angelita - Viale L. Canali 1 - 02100 Rieti (RI)