News

Angelita di Anzio

Angelita - Angelita Rossi di 5 anni è parte della storia, forse leggenda della seconda guerra mondiale e degli eventi connessi allo sbarco alleato di Anzio avvenuto il 22 gennaio 1944.Angelita Anzio
"Era sola e terrorizzata sulla spiaggia" - al momento dello sbarco della prima Divisione Britannica - secondo il ricordo del veterano fuciliere Christopher Hayes. I soldati si presero cura di lei; la Croce Rossa americana voleva adottarla. Angelita morì nella trincea dove era ospitata, insieme a tre soldati britannici e ad una nurse della Croce Rossa, probabilmente colpita da una granata. Il corpo non fu ritrovato e nulla si seppe più di lei.
La sua storia è stata ricordata in una celebre canzone degli anni '60 dei Los Marcellos Ferial. La città di Anzio volle dedicarle un monumento di grande valore evocativo e suggestione, omaggio a tutti i fanciulli innocenti travolti dalla furia della guerra.
Oggi, Angelita di Anzio, è divenuta uno dei simboli internazionali dell'infanzia violata.
A seguito di uno speciale incontro con l'ultimo veterano superstite dello sbarco - Alfredo Rinaldi – si è voluto proporre Angelita quale portafortuna per i Centri Antiviolenza a favore dei minori - iniziativa di volontariato professionale, finalizzata al contrasto della pedofilia e della violenza che vede l'impegno dei rotariani, dei Lions, accanto ad associazioni, Enti ed Istituzioni.

 

        


Centro Antiviolenza Angelita - Viale L. Canali 1 - 02100 Rieti (RI)